Parrocchia S. Achille M.

Cerca
Close this search box.

AVVISI 13 MARZO 2022 – II DOMENICA DI QUARESIMA

 

Nella Trasfigurazione, Gesù è indicato come la vera speranza dell’uomo e come l’apogeo dell’Antico Testamento. Luca parla dell’“esodo” di Gesù, che contiene allo stesso tempo morte e risurrezione.
I tre apostoli, vinti dal sonno, che rappresenta l’incapacità dell’uomo di penetrare nel Mistero, sono risvegliati da Gesù, cioè dalla grazia, e vedono la sua gloria. La nube, simbolo dell’immensità di Dio e della sua presenza, li copre tutti. I tre apostoli ascoltano le parole del Padre che definiscono il Figlio come l’eletto: “Questi è il Figlio mio, l’eletto, ascoltatelo”. Non c’è altro commento. Essi reagiscono con timore e stupore. Vorrebbero attaccarsi a questo momento, evitare l’attimo seguente della discesa dalla montagna e il suo fardello di abitudine, di oscurità, di passione.
La Gloria, Mosè ed Elia, scompaiono. Non rimane “che Gesù solo”, sola verità, sola vita e sola via di salvezza nella trama quotidiana della storia umana. Questa visione non li solleverà dal peso della vita di tutti i giorni, spesso spogliata dello splendore del Tabor, e neanche li dispenserà dall’atto di fede al momento della prova, quando i vestiti bianchi e il viso trasfigurato di Gesù saranno strappati e umiliati. Ma il ricordo di questa visione li aiuterà a capire, come spiega il Prefazio della Messa di oggi, “che attraverso la passione possiamo giungere al trionfo della risurrezione”.

Nella Trasfigurazione, Gesù è indicato come la vera speranza dell’uomo e come l’apogeo dell’Antico Testamento. Luca parla dell’“esodo” di Gesù, che contiene allo stesso tempo morte e risurrezione.
I tre apostoli, vinti dal sonno, che rappresenta l’incapacità dell’uomo di penetrare nel Mistero, sono risvegliati da Gesù, cioè dalla grazia, e vedono la sua gloria. La nube, simbolo dell’immensità di Dio e della sua presenza, li copre tutti. I tre apostoli ascoltano le parole del Padre che definiscono il Figlio come l’eletto: “Questi è il Figlio mio, l’eletto, ascoltatelo”. Non c’è altro commento. Essi reagiscono con timore e stupore. Vorrebbero attaccarsi a questo momento, evitare l’attimo seguente della discesa dalla montagna e il suo fardello di abitudine, di oscurità, di passione.
La Gloria, Mosè ed Elia, scompaiono. Non rimane “che Gesù solo”, sola verità, sola vita e sola via di salvezza nella trama quotidiana della storia umana. Questa visione non li solleverà dal peso della vita di tutti i giorni, spesso spogliata dello splendore del Tabor, e neanche li dispenserà dall’atto di fede al momento della prova, quando i vestiti bianchi e il viso trasfigurato di Gesù saranno strappati e umiliati. Ma il ricordo di questa visione li aiuterà a capire, come spiega il Prefazio della Messa di oggi, “che attraverso la passione possiamo

 

Scarica i foglietto per seguire le letture:

II Domenica di Quaresima anno C

 

AVVISI 13 MARZO 2022

  1. Viviamo la Quaresima come ringraziamento al Signore per il cammino di santità che ci offre nella liturgia e nelle opere di carità; ricordiamo che in questo tempo possiamo crescere nella preghiera e nell’ascolto.
  2. Apriamo il nostro cuore alle necessità dei fratelli dell’Ucraina, che sono nella sofferenza, secondo le indicazioni dei vescovi italiani e del governo. Oggi in tutte le messe, raccolta straordinaria di fondi per l’Ucraina, secondo le indicazioni della Caritas diocesana; restano valide tutte le iniziative a livello personale per sostenere le necessità di questi fratelli.
  3. Martedì 15 Marzo (ore 17:30), incontro di preghiera del gruppo Padre Pio.
  4. Partecipiamo numerosi alla catechesi per tutti, in preparazione al Sinodo, tutti i giovedì e venerdì di Quaresima: i prossimi incontri ci saranno giovedì 17 Marzo (ore 17:00) e venerdì 18 Marzo (ore 19:00) in chiesa.
  5. Tutti i venerdì di quaresima alle ore 17.30 in chiesa, prima della Messa, ci sarà la Via Crucis. La Chiesa consiglia il venerdì l’astinenza dalla carne.
  6. Il Cardinale ci invita, in questo tempo particolare, a pregare per la Pace, partecipando al pellegrinaggio notturno del 19 Marzo, che partirà alle ore 23:00 dalla Basilica di S. Giovanni in Laterano.

ULTIMI ARTICOLI

XI Domenica TO -ANNO B

Una volta seminato nel cuore dell’uomo, il regno di Dio cresce da sé. È una meraviglia di Dio tanto grande e tanto bella quanto grande

X Domenica TO -ANNO B

Gli scribi, accecati nella loro opposizione al Signore, diffondono la voce che Gesù ha potere sui demoni perché egli è sottomesso a Beelzebul. Davanti a

SANTISSIMA TRINITA’ – ANNO B

Il Nuovo Testamento fonda l’universalità della missione nello speciale rapporto che Gesù risorto ha con ogni uomo. Il Vangelo dev’essere annunciato a ogni uomo, perché

hector-martinez-110928-unsplash.jpg
RIMANI AGGIORNATO ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Parrocchia S. Achille Martire   www.santachille.com