XXVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

XXVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

‘La tua fede ti ha salvato”. Il lebbroso samaritano, il solo straniero nel gruppo che è andato incontro a Gesù per supplicarlo. Il solo, anche, a ritornare sui suoi passi per rendergli grazie. Il suo gesto religioso, prostrarsi ai piedi di Gesù, significava anche che egli sapeva di non avere nulla che non avesse ricevuto (cf. 1Cor 4,7). La fede, dono di Cristo, porta alla salvezza.
“E gli altri nove, dove sono?”. Gli altri nove avevano obbedito all’ordine di Gesù e si erano presentati ai sacerdoti, dando così prova di una fede appena nata. Ma non hanno agito di conseguenza, una volta purificati, tornando verso Gesù, la sola via per arrivare al Padre (cf. Gv 14,6), mediatore indispensabile per la glorificazione di Dio.
La misericordia di Gesù verso colui che non possiede altro che la sua povertà e il suo peccato, ma che si volge verso il Signore per trovare il perdono e la riconciliazione, non è solo fonte di salvezza personale, ma anche di reintegrazione nella comunità di culto del popolo di Dio. Nella Chiesa, la fede di coloro che sono stati riscattati diventa azione di grazie al Padre per mezzo di nostro Signore Gesù Cristo (cf. Col 3,16-17).

 

La Parola della Domenica

Scarica il foglietto settimanale: XXVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

AVVISI 13 OTTOBRE 2019

XXVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Fede e riconoscenza

 

  1. Oggi ci sarà la festa di apertura in oratorio dopo la messa delle 10.00. Nel pomeriggio alle 16.30 nella Sala della comunità Giovanni Paolo II parte una nuova iniziativa dedicata ai bambini, ragazzi, genitori e nonni: è “Cinema in famiglia”. Vi aspettiamo. Vivremo la gioia di stare insieme. Sarà offerta la merenda.
  2. Martedì 15 ottobre alle ore 21.15 inizia la catechesi in preparazione al matrimonio cristiano.
  3. Riprendono gli incontri con la Prof.sa Giusy Bruscolotti, giovedì 17 ottobre alle ore 17.30. Il tema generale sarà la Terra Santa e gli incontri serviranno come preparazione al pellegrinaggio che faremo nel mese di maggio 2020. Gli incontri, organizzati come formazione permanente per i catechisti, sono aperti a tutti.