III DOMENICA DI QUARESIMA (anno A)

IN QUESTO MOMENTO PARTICOLARE CHE STIAMO VIVENDO PER NON SENTIRCI SOLI ABBIAMO SENTITO IL DOVERE DI INVIARE CON TUTTE LE SETTIMANE IL FOGLIETTO DELLA DOMENICA CON LA PAROLA . E COMUNICARE  LE VARIE NOTIZIE DELLA SETTIMANA, IN MODO DI SENTIRCI TUTTI UNITI COME COMUNITA’ PARROCCHIALE CON I NOSTRI PASTORI.

La Redazione del sito.

 

III DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO A)

La conversazione di Gesù con la Samaritana si svolge sul tema dell’“acqua viva”. Quest’acqua è indispensabile alla vita, e non è sorprendente che, nelle regioni del Medio Oriente dove regna la siccità, essa sia semplicemente il simbolo della vita e, anche, della salvezza dell’uomo in un senso più generale.
Questa vita, questa salvezza, si possono ricevere solo aprendosi per accogliere il dono di Di
o. È questa la convinzione dell’antico Israele come della giovane comunità cristiana. E l’autore dei Salmi parla così al suo Dio: “È in te la sorgente della vita” (Sal 036,10). Ecco la sua professione di fede: “Come la cerva anela ai corsi d’acqua, così l’anima mia anela a te, o Dio” (Sal 042,2). La salvezza che Dio porta viene espressa con l’immagine della sorgente che zampilla sotto l’entrata del tempio e diventa un grande fiume che trasforma in giardino il deserto della Giudea e fa del mar Morto un mare pieno di La Parola della vita (Ez 47,1-12). Gesù vuole offrire a noi uomini questa salvezza e questa vita. Per calmare definitivamente la nostra sete di vita e di salvezza. “Io, sono venuto perché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza” (Gv 10,10).

LA PAROLA DELLA DOMENICA

Scarica il Foglietto: III DOMENICA DI QUARESIMA

COMUNICATO DELLA CEI

   La forza del Rosario

 

L’iniziativa presa dalla Cei in questo momento di emergenza sanitaria: attraverso un’ulteriore nota, la Chiesa italiana “promuove un momento di preghiera per tutto il Paese, invitando ogni famiglia, ogni fedele, ogni comunità religiosa a recitare in casa il Rosario (Misteri della luce), simbolicamente uniti alla stessa ora: alle 21.00 di giovedì 19 marzo, festa di San Giuseppe, Custode della Santa Famiglia”. L’invito è anche ad esporre, alle finestre delle case, “un piccolo drappo bianco o una candela accesa”.

La preghiera che verrà recitata – e che sarà trasmessa in diretta da Tv2000 – è quella di Leone XIII “A te, o beato Giuseppe, stretti dalla tribolazione ricorriamo e fiduciosi invochiamo il tuo patrocinio, insieme con quello della tua santissima Sposa”.

Rivolgiamo un caloroso invito ai nostri parrocchiani ad unirci con i fratelli di tutta Italia a partecipare dalle nostre case alla recita del Santo Rosario.

 

PREGHIERA DI AFFIDAMENTO

ALLAMADONNA DEL DIVINO AMORE

RECITATA DA PAPA FRANCESCO

MERCOLEDI 11 MARZO 2020

O Maria,
tu risplendi sempre nel nostro cammino
come segno di salvezza e di speranza.
Noi ci affidiamo a te, Salute dei malati,
che presso la croce sei stata associata

al dolore di Gesù,
mantenendo ferma la tua fede.

Tu, Salvezza del popolo romano,
sai di che cosa abbiamo bisogno
e siamo certi che provvederai
perché, come a Cana di Galilea,
possa tornare la gioia e la festa
dopo questo momento di prova.

Aiutaci, Madre del Divino Amore,
a conformarci al volere del Padre
e a fare ciò che ci dirà Gesù,
che ha preso su di sé le nostre sofferenze
e si è caricato dei nostri dolori

per condurci, attraverso la croce,
alla gioia della risurrezione. Amen